Copertura assicurativa contro i rischi naturali L’Analisi di Banca d’Italia

Febbraio 5, 2024by Alessandra Schofield

Copertura assicurativa contro i rischi naturali L’Analisi di Banca d’Italia. Nel n. 830 della serie “Questioni di Economia e Finanza”, Banca d’Italia ha pubblicato un’analisi preliminare della copertura assicurativa contro i rischi naturali.

I fenomeni naturali pongono rischi significativi per le imprese, anche per i danni fisici che possono causare ai loro impianti. Il lavoro mette in relazione le informazioni sulla copertura assicurativa delle imprese italiane contro i danni da eventi naturali, provenienti dall’indagine Invind relativa al 2021, sia con un indicatore di impatto potenziale aggregato del cambiamento climatico sia con un indice di rischio sismico, entrambi riferiti alla localizzazione degli stabilimenti – commenta Banca d’Italia – I risultati evidenziano una correlazione positiva tra la copertura assicurativa collegata a eventi naturali e l’aver subito danni da fenomeni dello stesso tipo negli ultimi 5 anni. La propensione delle imprese italiane ad assicurarsi è associata positivamente alla presenza di rischi sismici, mentre i potenziali danni fisici prospettici connessi al cambiamento climatico non hanno un ruolo significativo.

La pubblicazione è disponibile a questo link.

Foto di 政徳 吉田 da Pixabay

Alessandra Schofield

Iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Lazio, da oltre vent'anni sono vicina alle realtà associative di primo e di secondo livello degli Agenti d’assicurazione, prestando consulenza professionale nell’ambito della comunicazione. All’attivo ho anche un’esperienza nel mondo consumeristico. Attualmente collaboro con AUA Agenti UnipolSai Associati, dedicandomi a questo grande e coinvolgente progetto con passione ed entusiasmo.