Catastrofali Distribuzione geografica dell’esposizione delle Compagnie secondo Cerved

Gennaio 31, 2024by Alessandra Schofield

Catastrofali Distribuzione geografica dell’esposizione delle Compagnie secondo Cerved. Secondo Cerved, di cui riprendiamo il relativo comunicato pubblicato a questo link, l’esposizione potenziale massima delle Compagnie in base all’obbligo a contrarre a loro carico inserito nella Legge di Bilancio per i catastrofali ammonta a oltre 1.700 miliardi di euro (1.701, ad essere precisi).

L’obbligo scatterà a fine 2024 e riguarderà la clientela aziendale (987 per terreni e fabbricati e 714 per impianti, macchinari ed attrezzature industriali e commerciali). “Il dato è di quasi mille miliardi in più rispetto ai 790 attuali rilevati su dati ANIA” evidenzia Cerved, che precisa “La stima non rappresenta il valore commerciale dei beni, bensì quello di ripristino che deve essere effettivamente assicurato, e non considera i possibili limiti contrattuali (la compagnia può decidere se esporsi per un indennizzo del 100% del valore assicurato o di una percentuale inferiore)”.

Da notare la distribuzione geografica dell’esposizione assicurativa secondo Cerved.
Il Nord-Ovest rappresenta il 40% del totale dell’esposizione: la Lombardia da sola pesa per oltre 500 mld); complessivamente si stimano circa 700 mld tra fabbricati e terreni (400) e macchinari, impianti e attrezzature industriali e commerciali (300).

Il Nord-Est è esposto per circa 430 mld di euro, equamente suddivisi tra fabbricati e terreni da un lato e macchinari, impianti e attrezzature industriali e commerciali dall’altro. Emilia-Romagna e Toscana sono, rispettivamente, esposte per oltre150 miliardi ed 80 miliardi.

Il Centro risulta esposto per circa 330 miliardi di euro (19% del totale); solo nel Lazio 120 sono per fabbricati e terreni.

Il Sud e le Isole sono esposti per circa 240 miliardi di euro (14% del totale) ed in Sicilia e Sardegna il 70% dell’esposizione riguarda fabbricati e terreni.

Alessandra Schofield

Iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Lazio, da oltre vent'anni sono vicina alle realtà associative di primo e di secondo livello degli Agenti d’assicurazione, prestando consulenza professionale nell’ambito della comunicazione. All’attivo ho anche un’esperienza nel mondo consumeristico. Attualmente collaboro con AUA Agenti UnipolSai Associati, dedicandomi a questo grande e coinvolgente progetto con passione ed entusiasmo.