Raccolta Vita e Danni al terzo trimestre 2023 I dati IVASS

Raccolta Vita e Danni al terzo trimestre 2023 I dati IVASS. La Comunicazione Statistica IVASS 2/24 illustra la raccolta premi nei settori assicurativi Vita e Danni per i primi nove mesi dell’anno 2023, insieme a dati comparativi dal 2009 al 2023. Ecco un riassunto dei punti principali.

Nel Vita si è verificata una significativa diminuzione annua nella raccolta premi del -3,9%. Nonostante la riduzione nel numero di Compagnie, quelle con sede legale in Italia hanno raccolto quasi tutti i premi, con le prime cinque Compagnie che hanno aumentato la loro quota.
Nel Danni il settore ha registrato una significativa crescita del +7,9% nella raccolta premi. La presenza e l’impatto delle filiali di Compagnie straniere sono in aumento, e mentre il numero di Compagnie con sede legale in Italia si è quasi dimezzato, queste hanno comunque raccolto oltre l’80% dei premi.
Nel settore Vita, la diminuzione complessiva della raccolta è principalmente attribuita alle prestazioni del ramo III, che ha visto una diminuzione del -32,1% rispetto ai primi nove mesi del 2022, mentre il ramo I ha registrato un aumento del +11,2%, rappresentando il 71% (49,8 miliardi di euro) della raccolta.
La raccolta dei rami I e III mostra una correlazione negativa con i rendimenti dei titoli di Stato (Rendistato), indicando che rendimenti obbligazionari più alti potrebbero scoraggiare la raccolta premi in questi rami.
La raccolta del settore Danni per i primi nove mesi del 2023 ammontava a 31,7 miliardi di euro, con un aumento del +7,9% su base annua. Questa crescita è guidata sia dal comparto Auto che dai comparti non-Auto, con questi ultimi che hanno visto un aumento dell’8,3%.

La distribuzione dei premi nel Vita avviene principalmente tramite sportelli bancari e postali, che nel 2023 hanno visto una leggera crescita nella loro quota di raccolta del +4% rispetto al 2022. Oltre agli sportelli bancari e postali, è aumentata l’incidenza delle Agenzie in economia e gerenze, mentre il peso di tutti gli altri principali canali di distribuzione è diminuito.
La quota di raccolta premi tramite sportelli bancari e postali nel settore Danni si è stabilizzata all’8,7% nei primi nove mesi del 2023, dopo un aumento significativo nel 2021 quando aveva superato il 10%. È cresciuta l’incidenza dei Broker e delle “Agenzie in economia e gerenze”, mentre per le Agenzie con mandato si è registrata una lieve riduzione, attestandosi al 68%.

Il documento IVASS è disponibile a questo link.

Alessandra Schofield

Iscritta all’Ordine dei Giornalisti del Lazio, da oltre vent'anni sono vicina alle realtà associative di primo e di secondo livello degli Agenti d’assicurazione, prestando consulenza professionale nell’ambito della comunicazione. All’attivo ho anche un’esperienza nel mondo consumeristico. Attualmente collaboro con AUA Agenti UnipolSai Associati, dedicandomi a questo grande e coinvolgente progetto con passione ed entusiasmo.